OSPITALITA' AGRICOLTURA ARTIGIANATO AVVENIMENTI PERCORSI E SPORT CULTURA E STORIA GEOGRAFIA DOVE SIAMO
   
Sei in: Home / Cultura / Da visitare / Paesi 
 Cultura e storia
    
   

La geografia

Val di Gresta, l'antica pieve di Gardumo: l'orto biologico del Trentino, la valle del ben-essere, affacciata a sud ovest tra gli oltre 2000 metri del Monte Stivo a nord a la piana di Nago - Loppio - Mori a sud. Proprio da Loppio, dove si trova l'omonimo palazzo nobiliare e la chiesa settecentesca di S. Andrea, la valle sale dai 2-300 metri di un microclima molto temperato, tra allori e albicocchi, fino ai pascoli dei 1300 metri di passo Bordala, uno straordinario pianoro coltivato all'ombra dello Stivo.
Altitudini che consentono inaspettati scorci sul Lago di Garda, ad est, raggiungibile in pochi chilometri da passo S. Barbara, sul Monte Creino, sopra Ronzo Chienis, e verso le profumate vigne della Vallagarina ad ovest.
Un territorio eletto per la coltivazione di ortaggi e di eccellenti vigneti grazie ad un eccezionale mix fatto di temperature miti, ideali caratteristiche del terreno, tenacia della gente che vi ha faticosamente ricavato terrazzamenti e creato ampie estensioni di campi, delimitati da affascinanti muri a secco.

 --> Approfondisci gli aspetti geografici

Tre comuni (Ronzo Chienis, Mori e Isera) e numerosi paesini, taluni assai piccoli, costituiscono la Val di Gresta; salendo dalla statale che collega Rovereto e Mori al Lago di Garda si incontrano Valle S. Felice, Pannone, Ronzo Chienis; S. Barbara introduce alla ripida strada che scende ripida verso Arco e il Lago di Garda, mentre attraverso passo Bordala si scende a Coniano e Nomesino e una rete di strade suggestive conduce alle altre frazioni e a piccoli insediamenti.

--> Conosci i nostri paesi
 

Le trincee

La linea difensiva del Creino e dello Stivo

Leggi
 Coordinamento testi: Katia Angeli, Norma Benoni, Michela Luise

Project by Graffiti2000